bta.it Frontespizio Indice Rapido Cerca nel sito www.bta.it Ufficio Stampa Sali di un livello english
Maria Beatrice Bongiovanni
Contributi 
			BTA Curriculum e-mail
 


    Festina lente: due incisioni dell'Hypnerotomachia Poliphili e la marca tipografica di Aldo Manuzio

    La famiglia Capranica e il suo palazzo romano

      In questo studio vengono messi in relazione la figura del cardinale Domenico Capranica (1400 – 1458), il problema della sua creazione cardinalizia, l'analisi storica e architettonica del palazzo in Roma, l'inserimento del palazzo nel contesto urbano e la creazione dell'Almo Collegio Capranica, fondato nel 1457 e ancora oggi una delle più eminenti istituzioni ecclesiastiche dell'Urbe. La nobile famiglia romana dei Capranica fu legata alla famiglia dei Colonna e fece fortuna sotto il pontificato di Martino V. Domenico Capranica fu un cardinale e umanista che influenzò molto la vita ecclesiastica, contrastò la corruzione e, per Nicolò V, redasse un memoriale per una riforma della Chiesa romana. Nel 1424 venne eletto vescovo di Fermo; partecipò ai concili di Basilea e di Ferrara – Firenze. Fu vicario generale della Marca Anconitana e più volte governatore di Perugia. Si distinse per aver sventato, insieme al cardinale Bessarione, la congiura di Stefano Porcari e per essere stato a capo della legazione ad Alfonso V re di Napoli. Il problema della creazione cardinalizia dipende, in massima parte, dalla pubblicazione del 1430; gli studiosi di storia della Chiesa e di Diritto canonico sono divisi nel determinare la data della nomina cardinalizia del Capranica. Pochi anni prima della morte fondò il Collegio Capranica nel suo palazzo, dove aveva raccolto una preziosa biblioteca di codici. Il palazzo quattrocentesco sorge quasi al limite occidentale del rione Colonna. Domenico da Sarteano, suo segretario, procuratore della Penitenziaria Apostolica e abitante dello stesso rione, stipulò per conto del cardinale i contratti di acquisto di case. Nel corso dei secoli il palazzo ha subito numerose alterazioni, tra cui la costruzione di un teatro al suo interno nel XVII secolo. Oggi ci appare completamente modificato nella struttura originaria e nella proporzione volumetrica.



	
 
Contributi BTA Curriculum e-mail
 


 

Risali





BTA copyright MECENATI Mail to www@bta.it